I Gomma sono sicuramente una delle band rivelazione di questo 2017, che hanno iniziato a gennaio con l’album d’esordio Toska e che stanno chiudendo con un nuovo EP (Vacanza, uscito a novembre) e un tour che li porterà in giro per tutta Italia a dicembre. Avevamo già parlato di loro per i singoli Alessandro e Vacanza, oltre ad averli visti dal vivo a Milano. Ora li abbiamo anche incontrati, per capire se la loro musica abbia o meno l’HypFi.

QUANTO VI SENTITE HYPFI? CIOÈ, FATE MUSICA TRISTE MA SIETE PERSONE FELICI?
Pensiamo che in linea di massima (ammesso che tu sia sincero) “suoni ciò che sei”. Noi suoniamo cose tristi divertendoci, è cosi che siamo anche nella vita.

QUAL È LA CANZONE PIÙ TRISTE CHE AVETE MAI SCRITTO? E PERCHÉ?
Non sappiamo bene come funzioni una “scala di tristezza”. Forse il prologo e l’epilogo di Toska (Alice scopre e Alice capisce) sono abbastanza tristi per la storia e l’idea che avevamo durante la scrittura.

E QUAL È INVECE LA VOSTRA CANZONE PIÙ FELICE?
Ci stiamo lavorando.

IN CHE MODO LA VOSTRA MUSICA POTREBBE RENDERE FELICE CHI L’ASCOLTA?
Suoniamo ciò che ci fa star male, di solito. Se qualcuno riuscisse a rivedersi nella musica che facciamo potrebbe pensare: “eHi, in fondo non sono solo, siamo tutti sulla stessa barca” e si sa: “quando è per tutti, è mezza festa”.

QUALI SONO LE VOSTRE TRE CANZONI TRISTI PREFERITE DI SEMPRE?
Io non piango di Franco Califano, Avec le temps di Léo Ferré e Arrivederci di Umberto Bindi.

Ecco Vacanza:

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ogni giorno, UNA CANZONE TRISTE. Perché non c’è niente di meglio che ascoltare qualcosa di triste, per provare a essere un po’ più felici.

E poi INTERVISTE, LIVE e PLAYLIST per una dose quotidiana di HypFi.