CHI È
Il progetto musicale di Melisa Bester, australiana classe 1997. Il suo esordio è con l’EP Old Age del 2014

CHE GENERE FA?
Indie Pop, Synthpop, Indie Electronic

CHI C’È DI SIMILE?
Mallrat, Cub Sport, Kita Alexander

DOVE TROVO QUESTA CANZONE?
Nel suo nuovo EP, Life Ain’t Always Roses, in uscita a ottobre 2018

COSA DICE IL TESTO?
I’m in the bus and it feels like a U.F.O / Everyone’s talking a language I don’t know / I wonder if we’re going to the same place / Or am I heading to my own space / So next stop I get off and I gotta find home

PERCHÉ È COSÌ TRISTE?
Perché è una canzone sulla solitudine e sul senso di inadeguatezza

PERCHÉ TI RENDE FELICE?
Perché riesce a rimanere al tempo stesso estremamente malinconica ed estremamente pop

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ogni giorno, UNA CANZONE TRISTE. Perché non c’è niente di meglio che ascoltare qualcosa di triste, per provare a essere un po’ più felici.

E poi INTERVISTE, LIVE e PLAYLIST per una dose quotidiana di HypFi.