obliquo. è l’album d’esordio di Stramare, cioè Matteo Palazzolo, cantautore piemontese classe 1997. Registrato e arrangiato insieme a Marco Giudici (Halfalib, Any Other, Generic Animal), è un lavoro visionario e sognante, dall’anima soul e dalle sfumature elettroniche, che osserva e fagocita le immagini e le dinamiche della vita quotidiana. Ne abbiamo parlato con lui.

QUANTO TI SENTI HYPFI? CIOÈ, FAI MUSICA TRISTE MA SEI UNA PERSONA FELICE?
In generale malsopporto il clichè dell’artista maledetto e tormentato, tuttavia ho un rapporto di dolore e piacere con la musica, direi più simile a un rapporto bdsm.

QUAL È LA CANZONE PIÙ TRISTE DEL TUO ALBUM, OBLIQUO., E PERCHÉ?
La più triste sicuramente I ragazzi non piangono, sono quelle canzoni che scrivi per salvarti, di getto, senza pensarci. Non mi è mai più capitato.

E QUAL È INVECE LA CANZONE PIÙ FELICE DELL’ALBUM?
La più felice è Preludio, c’è tutto uno slancio verso il futuro, è un’inizio ma anche un lieto fine.

IN CHE MODO LA TUA MUSICA POTREBBE RENDERE FELICE CHI L’ASCOLTA?
A me rende felice ascoltare musica scritta e suonata bene, spero di fare quell’effetto.

QUALI SONO LE TUE TRE CANZONI TRISTI PREFERITE DI SEMPRE?
L’amore è tutto qui di Piero Ciampi, Lazarus di David Bowie, Processione di Richard Benson.

Ecco obliquo.:

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • […] DISCO: Segnalazione ReceIndie – Segnalazione Primo Ascolto – Playlist Indie Italia – Playlist Scuola Indie – Playlist New Music Friday – Recensione Rockit (disco della settimana) – Playlist New Music Daily – Videorecensione Musicaudience – Playlist Musicaudience – Bollettino del Venerdì Rockit – News Il Mohicano – Recensione Radiocoop – Segnalazione Musica Italy – Recensione Primo Ascolto – Intervista Musica Italy – Bollettino weekend Le Rane – Segnalazione Humus Music Blog – Playlist All Music Friday – Top Week ReceIndie – Intervista Primo Ascolto – Singoli della settimana Primo Ascolto – Playlist Primo Ascolto – Copertina Sei Tutto L’Indie – Playlist Sei Tutto L’Indie – Intervista Hypfi […]

Ogni giorno, UNA CANZONE TRISTE. Perché non c’è niente di meglio che ascoltare qualcosa di triste, per provare a essere un po’ più felici.

E poi INTERVISTE, LIVE e PLAYLIST per una dose quotidiana di HypFi.