CHI È
Il progetto di Meg Duffy, cantante di Los Angeles ed ex chitarrista di Kevin Morby, il cui primo album è Wildly Idle (Humble Before The Void) del 2017

CHE GENERE FA?
Indie Pop, Lo Fi, Neo Psychedelia

CHI C’È DI SIMILE?
Frankie Cosmos, Little Wings, Jessica Pratt

DOVE TROVO QUESTA CANZONE?
Nel suo EP Dirty, in uscita a febbraio 2021

COSA DICE IL TESTO?
But don’t cry, demolition baby / Always blowing it up / Getting so stuck / Both hands in the dirt

PERCHÉ È COSÌ TRISTE?
Perché “feels like trying again, rolling around in the wreckage of the past and finding new ways out of the maze of memory”

PERCHÉ TI RENDE FELICE?
Per il magnetismo che è sempre presente nelle canzoni di Meg Duffy

ALTRE CANZONI DI HAND HABITS SU HYPFI
Wildfire (12.04.2019)
What Lovers Do (18.02.2019)
Can’t Calm Down (26.01.2019)
Book to Change (28.03.2017)

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *