Avevamo conosciuto qualche anno fa Francesca Garavelli per la sua band folk, i Fran&TheGroovies. Oggi la cantante lombarda torna con un nuovo progetto, Frances Aravel, in cui la sonorità si direziona verso il dream pop, senza però dimenticare il folk degli esordi. Il suo EP si intitola Shining Out Of The Dark: “nasce da un insieme di avventure che formano un percorso che può essere inteso come uscire dal buio”, così lo presenta Francesca, che abbiamo incontrato per saperne di più.

QUANTO TI SENTI HYPFI? CIOÈ, FAI MUSICA TRISTE MA SEI UNA PERSONA FELICE?
Ultimamente non mi sento molto HypFi. Tempo fa lo ero sempre! Ora sono moderata, dipende dai giorni. Però sono sempre, forse troppo, riflessiva.

QUAL È LA CANZONE PIÙ TRISTE DEL TUO EP, SHINING OUT OF THE DARK, E PERCHÉ?
La canzone più triste è The Child You Were, perché parla della perdita prematura di un amico.

E QUAL È INVECE LA CANZONE PIÙ FELICE DELL’EP?
La canzone più felice è Fly, perché parla di un nuovo inizio, come lo si ha sempre immaginatoz

IN CHE MODO LA TUA MUSICA POTREBBE RENDERE FELICE CHI L’ASCOLTA?
Più che felici, compresi, far capire che non si è soli.

QUALI SONO LE TUE TRE CANZONI TRISTI PREFERITE DI SEMPRE?
Doing the Right Thing dei Daughter, Mothers dei Daughter, Smother sempre dei Daughter. Questo gruppo mi strappa il cuore ogni volta.

Ecco Shining Out Of The Dark:

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ogni giorno, UNA CANZONE TRISTE. Perché non c’è niente di meglio che ascoltare qualcosa di triste, per provare a essere un po’ più felici.

E poi INTERVISTE, LIVE e PLAYLIST per una dose quotidiana di HypFi.