Negli scorsi mesi abbiamo scoperto una cantante incredibilmente giovane ed incredibilmente brava. È l’irlandese Patricia Lalor, ha 14 anni, ma ascoltando il suo EP Do It Again, sembra avere una maturità musicale ben diversa da quella anagrafica. Dopo aver presentato i singoli Actually, Sleep Talk e Alone, abbiamo quindi parlato direttamente con lei del suo esordio.

QUANTO TI SENTI HYPFI? CIOÈ, FAI MUSICA TRISTE MA SEI UNA PERSONA FELICE?
Sì, direi che sono HypFi. Pensavo di essere l’unica a dire il vero, ma è così, sono davvero una persona felice, ma non mi viene naturale scrivere canzoni allegre, mentre lo è scrivere canzoni tristi. Non è un problema, probabilmente è così perché ascolto per lo più musica triste. Ma sì, sono HypFi! Sono felice di avere finalmente un nome per questo stato.

QUAL È LA CANZONE PIÙ TRISTE DEL TUO EP DO IT AGAIN, E PERCHÉ?
Non credo che ci siano canzoni veramente tristi sull’EP. Sembrano tutte tristi, non fraintendermi, ma quello di cui sto scrivo non è triste. La canzone più vicina all’essere triste è Self Aware, ma anche in quel caso parlo di voler uscire dalla mia zona di comfort. La situazione era triste, desideravo davvero essere come le altre persone invece di accettare il mio essere problematica, ma non la definirei del tutto triste, penso che ci possano essere cose peggiori al mondo da provare sulla propria pelle.

E QUAL È INVECE LA CANZONE PIÙ FELICE DELL’EP?
Allo stesso modo dire che nessuna canzone è felice. Tutte parlano dei miei problemi e immagino di non essere riuscita a scrivere una canzone “felice” in questo EP. Ma è giusto così, le canzoni tristi sono sottovalutate.

IN CHE MODO LA TUA MUSICA POTREBBE RENDERE FELICE CHI L’ASCOLTA?
Non dovrebbe, le mie canzoni sono tristi. L’unico modo in cui riesco a immaginare che le persone si sentano felici ascoltando le mie canzoni è che pensano che che canti cose che accadono realmente. Ma diffondere gioia tra la gente non è la cosa che mi riesce meglio.

QUALI SONO LE TUE TRE CANZONI TRISTI PREFERITE DI SEMPRE?
Smother dei Daughter è una canzone che mi fa piangere da quanto è bella, continuo ad ascoltarla fino a quando mi fa diventare davvero triste con bisogno di piangere. Un’altra è All I Need dei Radiohead: è triste, ci si può identificare e la ascolto sempre quando vado a scuola per diventare ancora più triste in un momento in cui già lo sono. Funziona alla grande! L’ultima è The Wolves di Bon Iver, è così bella e alla fine ha un crescendo che adoro. Tutte le canzoni da quell’album di Bon Iver sono tristi, ma quella mi ha colpito in particolare.

Ecco DO IT AGAIN:

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ogni giorno, UNA CANZONE TRISTE. Perché non c’è niente di meglio che ascoltare qualcosa di triste, per provare a essere un po’ più felici.

E poi INTERVISTE, LIVE e PLAYLIST per una dose quotidiana di HypFi.